LIVE LIKE A GROUPIE: LORI MADDOX

Lori Maddox è considerata la baby groupie per eccellenza degli anni ’70, ovvero faceva parte di un giovane entourage di groupies completamente nuove sulla scena.

COME TUTTO EBBE INIZIO

Lori Maddox, il cui vero cognome è Mattix, nasce il 29 novembre 1958 a Los Angeles.

Come la maggior parte delle giovani dell’epoca, sogna di avere una vita lussuosa come le star del rock ‘n’ roll e di accompagnare i suoi idoli a bordo di auto costose e jet privati.

A tredici anni inizia a scappare di casa la sera, mentre la madre si trova a lavoro, per recarsi con l’amica Sable Starr nei club più gettonati della Sunset Strip di Hollywood come il Rainbow Bar and Grill, il Whisky a Go Go e la Rodney Bingenheimer’s English Disco.

LA VITA DA GROUPIE

Lori racconta di aver avuto il suo primo rapporto sessuale con David Bowie. All’epoca non aveva ancora compiuto quindici anni.

Ma, la relazione che fece più discutere, fu quella che la ragazza ebbe dal 1972 con Jimmy Page, che all’epoca aveva ventotto anni. Il chitarrista dei Led Zeppelin mise fine alla sua relazione con Pamela Des Barres per iniziare a frequentare la quattordicenne Lori, la quale finì per lasciare gli studi per seguirlo in tournée.

Per evitare uno scandalo mediatico e delle ripercussioni legali per il chitarrista, la coppia viaggiava spesso separatamente e Lori rimaneva chiusa in albergo durante le esibizioni dei Led Zeppelin.

Sul fatto che fosse minorenne durante la sua relazione con Jimmy Page, lei risponde:

“Non ho mai pensato che ci fosse qualcosa di sbagliato in questo, ma forse c’era. Ricevevo lettere che mi dicevano che era un pedofilo, ma non avrei mai pensato a lui in quel modo. Non ha mai abusato di me, mai.”

Si lasciarono due anni dopo, quando Lori una notte trovò Jimmy a letto con Bebe Buell.

La fine della relazione non fermò la ragazza dal perseguire il suo desiderio di vivere una vita al seguito delle rockstar che tanto ammirava. Infatti intraprese brevi rapporti con altri esponenti del genere, come Mick Jagger e Iggy Pop.

OLTRE LA GROUPIE

Lori negli anni a seguire tenta la carriera come modella e decide, infine, di lasciare le cronache mondane.

Nel 2015, intervistata in merito alle relazioni sessuali intraprese mentre era ancora minorenne, Lori Maddox suscita l’interesse del movimento MeToo, che inizia a spostare la sua attenzione anche verso l’industria musicale. Specialmente durante gli anni ’70, infatti, il mondo della musica ha visto diversi casi di pedofilia, dato che per i musicisti dell’epoca non era considerato un grosso problema andare a letto con ragazze adolescenti.

Oggi lavora come manager in una Glam Boutique su Melrose Ave a West Hollywood.

Nonostante Lori non abbia mai dimostrato di avere rimpianti per la sua vita da groupie, recentemente la sua prospettiva è cambiata. Lei stessa racconta che, durante il suo ultimo incontro con Jimmy Page, lui le disse: “Lori, eravamo entrambi bambini allora”. Avrebbe voluto rispondergli: “Almeno uno di noi lo era”.

 

 

 

 

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *