MUSIC IN FASHION: AMY WINEHOUSE

Amy Winehouse, cantautrice dalla voce inconfondibile, profonda e potente, è riuscita a diventare in breve tempo un’icona musicale e di stile.

BIOGRAFIA

Amy Jade Winehouse nasce il 14 settembre 1983 a Enfield, un borgo situato nella parte settentrionale di Londra.

Il padre Mitch, un tassista, e la madre Janis, farmacista, entrambi di origini ebree, divorziano nel 1993. Quello stesso anno la giovane Amy fonda un gruppo rap amatoriale chiamato Sweet ‘n’ Sour.

Frequenta inizialmente la Sylvia Young Theatre School ma, rischiando la bocciatura per la sua avversione alle rigide regole dell’istituto, i genitori la trasferiscono alla BRIT School.

Nel 2002 l’amico Tyler James invia una demo di Amy ad un talent scout, il quale le fa firmare il suo primo contratto discografico con la Island/Universal, che pubblicherà il suo album d’esordio, Frank.

Il successo a livello mondiale arriva nel 2006 con l’album Back to Black, con cui si aggiudica cinque Grammy Award, di cui tre dei quattro riconoscimenti più prestigiosi, ovvero “Record of the Year”, “Song of the Year” e “Best New Artist”.

Purtroppo la cantante si fa notare, oltre che per il suo talento, anche per la sua vita privata. Soffre di disturbi alimentari; dipendenza da alcool e droghe, per cui entra ed esce da alcune strutture riabilitative e vive una relazione tormentata con Blake Fielder-Civil, che sposa il 18 maggio 2007 a Miami Beach e da cui divorzia nel 2009.

Il 23 luglio 2011, all’età di 27 anni, Amy viene trovata morta nella sua casa nel borgo londinese di Camden. Alla fine dell’anno verrà pubblicato postumo il suo terzo disco in studio, Lioness: Hidden Treasures.

La famiglia, in memoria dell’artista, ha istituito la Amy Winehouse Foundation, un ente di beneficenza il cui intento è quello di aiutare e dare sostegno ai giovani in difficoltà, cresciuti in ambienti svantaggiati o che soffrono di dipendenza da alcool o droga.

STILE

Amy Winehouse è stata fonte d’ispirazione anche per il mondo della moda.

Il suo look è un mix tra Rockabilly e influenze moderne. Abbina abiti anni ’50 con lingerie a vista e accessori appariscenti e non disdegna look più sobri, indossando dei semplici shorts in jeans con una canotta o una polo.

Famosa è la collaborazione con lo stilista Fred Perry, che continua ancora oggi per sostenere la fondazione.

Il suo make up, per cui non ricorre all’aiuto di nessun professionista, è diventato uno dei suoi tratti distintivi: una riga marcata di eyeliner e generose dosi di matita e mascara.

Un altro elemento caratteristico della cantante sono i capelli. Riesce a riportare in voga l’acconciatura beehive tipica degli anni ’60, ovvero la cofana cotonata dalla forma allungata, ideata da Margaret Vinci Heldt.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *