MUSIC IN FASHION: DABBIE HARRY

Cantautrice, attrice e attivista statunitense, con i suoi look anticipò l’avvento dello stile punk. Parliamo di Debbie Harry.

BIOGRAFIA

Deborah Ann Harry nasce il 1 luglio 1945 a Miami, in Florida.

Abbandonata dalla madre biologica, viene adottata dai coniugi Richard e Catherine Harry, con cui crescerà nel New Jersey.

A vent’anni inizia a frequentare la scena underground di New York. Entra a far parte inizialmente del gruppo Wind in the Willows come corista e percussionista e, successivamente, delle Stilettoes. In questi anni conosce Chris Stein, con cui fonderà nel 1974 i Blondie.

Contemporaneamente alla carriera musicale inizia anche quella cinematografica. Debbie rifiuta il cliché della bambola bionda e interpreta una serie di personaggi a volte sgradevoli o decisamente ambigui, a dimostrazione che il suo interesse per il cinema è puramente artistico.

La cantante negli anni ha stretto sodalizi con vari artisti, tra i quali lo stilista Stephen Sprouse e Andy Warhol, con cui collaborò ad una serie di ritratti elettronici con Amiga, il computer della Commodore, nel 1985.

Oltre che l’impegno con la musica e il cinema, Dabbie Harry è attiva anche nelle battaglie per i diritti della comunità LGBTQIA e per la difesa dell’ambiente.

Nel 2019 ha pubblicato la sua autobiografia, dal titolo “Face It”.

STILE

Icona e pioniera dello stile punk, il suo look negli anni ’70 e ’80 si componeva di giacche di pelle, jeans sdruciti, baschi e T-shirt logate.

Chris Stein, suo amico e collaboratore artistico oltre che ex compagno, la descriveva così:

“Non era conforme allo stampo della showgirl che andava all’epoca e aveva un modo di fare e di essere molto casual…Il suo look non aveva nulla di calcolato. C’era spontaneità in ciò che faceva e credo che alle gente piacesse.”

Debbie, con il suo carisma e il suo modo di essere sexy e sfrontata, è stata capace di sfruttare la sua immagine con una consapevolezza che nessuna aveva fatto prima di lei.

Ancora oggi, a 76 anni, il suo stile continua a mantenere una verve ribelle.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.