MUSIC IN FASHION: THE BEATLES

Tra i gruppi musicali degli anni ’60, che hanno avuto un’influenza anche in fattore di stile, si annoverano i Fab Four di Liverpool: The Beatles.

BIOGRAFIA

La band si forma nel 1960 e vede tra i suoi componenti John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Pete Best, sostituito nel 1962 da Ringo Starr.

La loro fortuna si deve anche a Brian Epstein che, il 9 novembre 1961, incuriosito da una locandina, decide di andare a vedere il gruppo al Cavern Club di Liverpool e, rimasto folgorato dal beat e dall’ironia dei quattro, si propone come manager.

Il primo successo in terra inglese viene conquistato con il singolo “Please Please Me”, pubblicato nel gennaio del 1963. Alla fine dello stesso anno, grazie a “I Want To Hold Your Hand”, il quartetto conquista anche il pubblico statunitense. La beatlemania è esplosa.

Dopo numerosi successi, nell’estate del 1966 la carriera dei Beatles sembra giunta a un pericoloso bivio. La loro musica in studio è diventata complessa e difficilmente eseguibile in contesti dal vivo come uno stadio o un club. Ovunque vada, il gruppo viene accolto da un tale delirio da non riuscire nemmeno a sentire ciò che cantano o suonano. Al Candlestick Park di San Francisco, il 29 agosto del 1966, va in scena l’ultimo concerto dei fantastici quattro di Liverpool.

Nel novembre 1966 Paul McCartney è vittima di un incidente, da cui nasceranno le voci sulla sua presunta morte e la sostituzione con un sosia. Mentre il cantante è convalescente, alla Galleria Indica di Londra John Lennon incontra per la prima volta Yoko Ono.

Il 27 agosto del 1967, dopo la rottura per problematiche legate alla gestione delle finanze del gruppo, il manager Brian Epstein viene trovato morto nel suo appartamento a Londra dopo un cocktail micidiale a base di tranquillanti. I Beatles perdono così una delle poche persone capace di tenere uniti i membri della band anche nei momenti più delicati.

Il 30 gennaio del 1969, dopo l’uscita del disco The Beatles (conosciuto anche come Album Bianco), i Fab Four danno vita ad un concerto filmato sul tetto del palazzo della Apple a Savile Row.

Il 10 aprile 1970 Paul McCartney annuncia al mondo lo scioglimento del gruppo.

STILE

I Beatles si sono distinti per due scelte stilistiche nell’arco della loro carriera.

Agli inizi il loro stile si distingueva per le giacche dal taglio sartoriale, i pantaloni a sigaretta, la cravatta a stringa e gli stivaletti con tacco cubano. Questi sono anche gli anni del maptop, ovvero il taglio a caschetto con frangia pesante, che diventerà uno dei loro tratti distintivi.

Nella seconda metà degli anni ’60, il look della band cambia insieme alla cultura giovanile dell’epoca. Lo stile diventa hippy e psichedelico, con jeans a zampa d’elefante, caftani, ricami, perline e capelli lunghi.

Grazie al loro look minimalista sono riusciti a fare tendenza e ad ispirare i più grandi stilisti di tutto il mondo.

 

 

 

 

 

 

 

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

2 pensieri su “MUSIC IN FASHION: THE BEATLES

  1. jamesmegashop.com dice:

    I do trust all of the ideas you’ve presentеd
    in yoᥙr post. They аre really convincing and can ɗefinitely ᴡork.
    Stilⅼ, tһe posts are too short fօr starters.
    Coᥙld yoᥙ pleaѕe prolong tһem a ⅼittle from next timе?
    Thаnks fоr the post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.