ROCK LOOK STORIES: LO STILE GLAM ROCK

Il viaggio continua soffermandoci ancora un po’ negli anni ’70 per parlare dello stile Glam Rock, detto anche glitter rock per l’abbigliamento tipico dei suoi interpreti: tutine scintillanti, abiti eleganti, colorati, appariscenti, carichi di paillettes e, ovviamente, un uso pesante del trucco.

LE ORIGINI

Questo sottogenere del rock nasce nei primissimi anni ’70 nel Regno Unito come frutto del fenomeno hippie.

Il primo esponente del genere fu Marc Bolan dei T. Rex, che nelle sue esibizioni in pubblico usava indossare scialle di piume, lustrini, un bel cilindro o altri abiti sgargianti. Le canzoni spesso e volentieri trattavano argomenti leggeri, almeno in superficie.

Successivamente anche David Bowie prese ispirazione da questo movimento creando il suo alter ego Ziggy Stardust, un alieno androgino che arriva dalle stelle per avvisare l’umanità che le restano soltanto cinque anni di vita.

Al glam rock inglese ne fece da contraltare uno tutto americano, che vede tra i suoi artefici i New York Dolls. A differenziarli dai colleghi inglesi è soprattutto il suono, che ridestava l’hard rock tramite un’operazione a livello musicale di rock revival.

L’EVOLUZIONE

Nel Regno Unito alcuni artisti si caratterizzarono per ricerche musicali più all’avanguardia, unendo alle sonorità tipicamente glam altri stili come il pop e il prog e, tra questi, possiamo citare i Roxy Music, Elton John, Rod Stewart e i primi Queen.

Per quanto riguarda invece il glam rock americano, ci furono artisti appartenenti ad altri sottogeneri che ne presero spunto per le loro esibizioni, come Alice Cooper, i Kiss e gli Stooges.

Con l’esplosione del movimento punk, a metà degli anni ’70, il genere glam vide una battuta d’arresto.

A dargli una nuova popolarità ci pensò, negli anni ’80, il cosiddetto pop metal/hair metal, che fu portato al successo grazie a band come i Def Leppard, i Mötley Crüe, i Poison e i Cinderella.

GLI ANNI DUEMILA

Un altro revival delle sonorità glam lo troviamo anche negli anni Duemila, grazie a gruppi come gli Ark e i Darkness mentre, nel genere pop e dance, non si possono non citare artisti come Lady Gaga e gli Scissor Sisters, i cui richiami al genere nel look e nell’attitudine sono evidenti.

Per far rivivere lo stile glam nei vostri look non possono mancare abiti ed accessori in pelle decorati con borchie, teschi e glitter; jeans skinny; T-shirt in stile maschile o unisex e blazer dritti. Come colori potete optare per tinte neutre, come il bianco ed il nero oppure, se avete un animo più egocentrico e vi piace osare, via libera a colori accesi come il rosso, il rosa e ai colori metallici, come l’oro e l’argento.

Nello shop potete trovare alcuni capi che potrebbero fare al vostro caso:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *