ROCK LOOK STORIES: LO STILE METAL

Il nostro viaggio prosegue e siamo giunti al momento di parlare dello stile Metal e delle band che ne hanno segnato la storia.

LE ORIGINI

Il genere Metal ha una lenta evoluzione che parte dalla fine degli anni ’60 per affermarsi grazie a specifici album e artisti all’inizio degli anni ’80.

Come per il punk, anche quella metal fu una rivoluzione “culturale”. Ideologicamente si caratterizza per una concezione pessimistica della condizione umana e naturale, viste come vortici di forze brute basate su una legge del male che appare come costitutiva all’esistenza.

Le prime avvisaglie del genere si ebbero in Inghilterra con i Deep Purple e l’album “In Rock” (1970). Considerati la band più rumorosa ed estremista dell’epoca, i testi ci introducono a quelli che caratterizzeranno negli anni questo stile.

Ci penseranno i Black Sabbath a donare al genere un’aura diabolica con l’album “Paranoid” (1970), grazie soprattutto al contributo del chitarrista Tony Iommi, capace di sortire dallo strumento un suono oscuro, opprimente e potente.

L’Inghilterra vide in quegli anni anche l’attività di altri due gruppi: i Motörhead, ritenuti tra gli ispiratori principali dello speed metal e gli Iron Maiden, considerati un’istituzione nel metal classico.

L’EVOLUZIONE

Il ponte tra il “vecchio” e il “nuovo” lo fecero i Metallica con l’album “Ride The Lightning” (1984), in cui sintetizzavano speed e trash all’interno di un unico brano.

La metà degli anni ’80 è un’epoca d’oro per il genere soprattutto in America, dove operano i Megadeath, i Slayer e gli Anthrax.

Tra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90 si fanno strada altri sottogeneri tra cui il progressive, che si basa su tecnicismi vocali e strumentali, come i Dream Theater e il groove metal, in cui si fondeva nella sonorità del death-trash un aggressivo e oltraggioso spoken-rap e nel quale tra i capostipiti troviamo i Pantera.

GLI ANNI DUEMILA

Con l’avvenire degli anni Duemila si fa strada il filone nu-metal, che vive di contaminazione e si alimenta tanto di metal quanto di elementi estranei. Tra gli iniziatori del genere non si possono non nominare i Deftones.

L’esordio di maggior successo a livello commerciale di questo secolo è “Hybrid Theory” (2000) dei Linkin Park ma, nel corso dei primi anni del decennio, anche altre band nu-metal conservano la propria rilevanza, come i Korn e i Limp Bizkit.

Fra i gruppi esordienti a inizio millennio particolare rilievo hanno anche gli Slipknot, che hanno il merito di riportare l’estremismo metal di nuovo in classifica.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, lo stile metal si contraddistingue per il nero come colore dominante, jeans strappati o in pelle, toppe e spille, borchie, stivali con punta in ferro o converse e l’immancabile chiodo.

Nello shop potete trovare alcuni capi che potrebbero fare al vostro caso:

 

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *