ROCK LOOK STORIES: LO STILE ROCKABILLY

Iniziamo il nostro viaggio attraverso gli stili che hanno segnato la storia del rock partendo dagli anni ’50 e dallo stile Rockabilly.

LE ORIGINI

Durante gli anni ’50 negli Stati Uniti una grossa fetta della popolazione viveva prevalentemente di agricoltura. I ceti benestanti denigravano questa parte del popolo, che chiamavano Hillibilly.

Questi, per intrattenersi durante il duro lavoro nei campi, si divertivano suonando un tipo di musica vivace e coinvolgente che combinava il Rhythm and Blues e il country e utilizzando come strumenti principali la chitarra, il contrabbasso e la batteria. Dall’incontro tra la musica suonata e ballata dagli Hillybilly ed il nascente rock ebbe origine lo stile Rockabilly.

Questo nuovo mix di sonorità cominciò a divenire sempre più popolare grazie ad artisti come Bill Monroe, Hank Williams e Carl Perkins, ma il successo a livello mondiale arrivò grazie ad Elvis Presley.

L’EVOLUZIONE

Il Rockabilly si affermò soprattutto in Texas, California e a Memphis, dove veniva organizzato il The Saturday Night Jamboree, uno spettacolo teatrale locale tenuto ogni sabato sera al Goodwyn Institute Auditorium e in cui si esibirono agli esordi anche Elvis e Johnny Cash.

Il genere vide una battuta d’arresto alla fine degli anni ’50, dovuto all’aumento degli strumenti musicali utilizzati ed ai gruppi vocali di sottofondo, che finirono per diluire il suono che caratterizzava le sonorità Rockabilly.

LA RINASCITA

Dopo la scomparsa di Elvis nel 1977, il genere Rockabilly vide una nuova rinascita divenendo un fenomeno culturale oltre che musicale.

Nel campo della moda ci fu un ritorno di fiamma per il vintage, riscoprendo abbigliamento e stile di quell’epoca.

L’abbigliamento maschile è contraddistinto da pantaloni scuri o larghi da lavoro, giacche comode tenute aperte o modelli da smoking, t-shirt o camice sportive con colletto rialzato, generalmente di un colore diverso. Il look si completa con abbondanti dosi di brillantina e pettinatura Pompadour, ovvero un taglio medio corto con un ciuffo di capelli rialzato sopra la fronte.

L’abbigliamento femminile invece vede spopolare bustini, scollature, vestiti di colori pastello, camicie a quadri annodate all’altezza dell’ombelico, pantaloni Capri, gonne svasate oppure a tubino, rigorosamente a vita alta. I capelli sono cotonati e voluminosi ed il make up è contraddistinto da rossetto rosso, eyeliner, ciglia lunghissime e unghie dalle tinte accese.

IN ITALIA

Anche nel nostro Paese lo stile e la cultura Rockabilly sono presenti e apprezzati, tanto che ospitiamo uno dei più importanti eventi revival a livello Europeo, il Summer Jamboree.

Se sei amante del genere o stai iniziando ad apprezzarlo, ti potrebbero piacere i seguenti articoli presenti nel nostro shop:

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *